Le canzoni della II semifinale

La seconda semifinale - il programma »

21 maggio 2008 Il riepilogo delle canzoni offerto durante la prova generale di ieri nel maxischermo della Beogradska Arena.

La seconda semifinale - il programma »

Galleria di foto

[clicca sulle fotografie per ingrandirle]

I presentatori Jovana e Zeljko. Nessuno prima di loro ha condotto tre serate dell'Eurofestival in un solo anno. (clicca per ingrandire)

I presentatori Jovana e Zeljko. Nessuno prima di loro ha condotto tre serate dell'Eurofestival in un solo anno.

Didascalia (clicca per ingrandire)

Si chiama Serbia for beginners, Serbia per principianti, il numero di apertura della II serata semifinale dell'Eurofestival.

Ani Lorak inizia la sua esibizione davanti a un gigantesco specchio (clicca per ingrandire)

Ani Lorak inizia la sua esibizione davanti a un gigantesco specchio

Il chitarrista della cantante albanese Olta Boka ha strappato le maniche alla camicetta: «così sembriamo i Future» ha detto. (clicca per ingrandire)

Il chitarrista della cantante albanese Olta Boka ha strappato le maniche alla camicetta: «così sembriamo i Future» ha detto.

Neanche nell'Italia di questi tempi si arriva a fare certi gesti sul palcoscenico. Al calciatore Paolo Di Canio per una cosa analoga hanno dato cinque giornate di squalifica, e non aveva nemmeno la camicia di Ruslan Alehno. (clicca per ingrandire)

Neanche nell'Italia di questi tempi si arriva a fare certi gesti sul palcoscenico. Al calciatore Paolo Di Canio per una cosa analoga hanno dato cinque giornate di squalifica, e non aveva nemmeno la camicia di Ruslan Alehno

Il puro stile Bollywood, la Repubblica Ceca mostra un gigantesco palco alato dove un Piotta di Boemia fa dei versi gutturali fra le fiamme. Il vostro cronista ha incontrato i cechi a una festa e ha fatto i complimenti per la coreografia per riuscire simpatico alla deliziosa addetto stampa della delegazione di Praga. (clicca per ingrandire)

Il puro stile Bollywood, la Repubblica Ceca mostra un gigantesco palco alato dove un Piotta di Boemia fa dei versi gutturali fra le fiamme. Il vostro cronista ha incontrato i cechi a una festa e ha fatto i complimenti per la coreografia per riuscire simpatico alla deliziosa addetto stampa della delegazione di Praga.

Ladislav Demeterffy, ovvero 75 cents. Nato nel 1933, con i suoi 75 anni è il pivecchio partecipante di sempre all Eurofestival. Qui lo vediamo scratchare un vecchio 78 giri (clicca per ingrandire)

Ladislav Demeterffy, ovvero 75 cents. Nato nel 1933, con i suoi 75 anni è il pivecchio partecipante di sempre all Eurofestival. Qui lo vediamo scratchare un vecchio 78 giri.

E' quello della Bulgaria il vero brikindens dell'Eurofestival 2008 (clicca per ingrandire)

E' quello della Bulgaria il vero brikindens dell'Eurofestival 2008

Didascalia (clicca per ingrandire)

Prima di ogni canzone vanno in onda vrevi filmati detti cartoline. Alcuni paeesi ospitanti scelgono di presentare delle particolarità della loro nazione, utilizzandole come un enorme opportunità per fare pubblicità alle proprie attrattive turistiche. La regia serbia preferisce omaggiare le bandiere degli stati in concorso. Allà improvviso, una cartolina bianco, rossa e verde... e invece è il turno dell'Ungheria. Ah, che malinconia.

Didascalia (clicca per ingrandire)

A furia di vedere gli stessi colori, finisce che poi ci si illude. Canta il Portogallo.

Lys Assia, la prima vincitrice dell'Eurofestival, dà il via al voti insieme ai presentatori Zeljko e Jovana. (clicca per ingrandire)

Lys Assia, la prima vincitrice dell'Eurofestival, dà il via al voti insieme ai presentatori Zeljko e Jovana.

Meneguzzi e Meloni cercano un posto al sole

Attenti a quei due

Seconda durissima semifinale. In pochi sembrano certi di farcela. Infuria la bagarre. Sei canzoni si giocano un posto in finale. Ma nemmeno Bielorussia e Danimarca non disperano di farcela. I Pirati della Lettonia e la canzone in Italiano della Svizzera sono nella volata decisiva.

E' durissima. Quella che sembrava una passeggiata per Svizzera e Lettonia si sta trasformando in una gara convulsa, combattuta e dall'esito ancora apertissimo. Gli scommettitori dicono che solo Cipro, Repubblica Ceca e Lituania sono fuori dai giochi. Per il resto è tutto aperto. Solo Ucraina e Svezia sono praticamente sicure di avercela fatta.

Friðrik Ómar e Regína Ósk, gli Euroband della Islanda. Lui sembra Miguel Bosè, o piuttosto Andrea Febo, Sanremo 2002 (clicca per ingrandire)

Friðrik Ómar e Regína Ósk

Stanca Islanda

Islanda 1. Islanda - This Is My Life - Euroband

Una canzone come quella di Friðrik Ómar e Regína Ósk è un gran pezzo di apertura, ma i due arrivano alla finale esausti. Lei ha fatto il pieno di Cevapcici e Palacinke, lui appare più un animatore di un villaggio turistico in riva ai fiordi che un cantante. Sorteggiati in apertura, se non riescono a sembrare due robottini che si divertono le loro possibilità si affievoliscono.


La signora Perrelli fa di tutto per assomigliare a una creatura del film Il labirinto del Fauno .(clicca per ingrandire)

Charlotte Perrelli

L’aliena

Svezia 2. Svezia - Hero - Charlotte Perrelli

Charlotte Perrelli opffre un numero di puro stile eurovisivo, triturando ogni ambizione islandese. In finale senza alcun rischio, anche se il suo microfono di peluche fa pensare a ben altro.


Non solo fumo, bestemmie e danza del ventre: la Turchia del 2008 è lontana dai luoghi comuni (clicca per ingrandire)

Lontano dai luoghi comuni

Coraggio Rock

Turchia 3. Turchia - Deli - Mor ve Ötesi

Se sei un paese sospinto dal voto di milioni di connazionali sparpagliati per l'Europa ti puoi permettere anche il lusso di portare una band rock vera e di rischiare qualcosa. Come se l'Italia mandasse gli Afterhours e non i soliti Al Bano e Cutugno.


Didascalia (clicca per ingrandire)

Ani Lorak

La professionista

Ucraina 4. Ucraina - Shady Lady - Ani Lorak

Una delle poche pop star in concorso, professionista sul palco e con la stampa. Sempre deliziosa, tanto aggressiva in scena, quanto gentile e misurata lontano dai riflettori. Avrebbe dovuto rappresentare il suo paese in casa nel 2005, si prende la rivincita quest'anno provando a riportare il concorso a casa. Solo la matematica la divide dal passaggio del turno.


Il musetto da Rat-man del cantante Lituano Jeronimas Milius. (clicca per ingrandire)

Jeronimas Milius

L’uomo inutile

Lituania 5. Lituania - Nomads In The Night - Jeronimas Milius

Con quel faccino e quell'acconciatura dovrebbero riconoscerlo per strada e chiedergli l'autografo. E invece no, la stretta security serba gli controllano il pass tutte le volte che entra all'Arena, tanto inosservata è riuscita a passare la sua partecipazione.


La piccola Boka crede di vestirsi come Laura Pausini ma in realtà ha riciclato la stoffa delle vecchie poltrone del Cocoricò ricavandone un'uniforme in stile esercito della Salvezza (clicca per ingrandire)

La piccola Olta Boka

Non ho l'età

Albania 6. Albania - Zemrën E Lamë Peng - Olta Boka

Era partita benissimo, la giovane Olta Boka di Albania, che come Gigliola Cinquetti e Anna Oxa debutta su un palco importante ad appena 16 anni. Prova dopo prova però la sua prestazione sembra appannarsi, e non cela un certo nervosismo. La vedremo questa sera, come reagirà davanti agli inevitabili fischi degli ultrà di casa. Se manterrà i nervi freddi potrebbe addirittura farcela..


Paolo Meneguzzi convince più dal vivo che alla tv. (clicca per ingrandire)

Paolo Meneguzzi

Forza Svizzera!

Svizzera 7. Svizzera - Era stupendo - Paolo Meneguzzi

Al pubblico dell'arena piace tantissimo. Chi l'ha visto sullo schermo è perplesso. Si gioca il tutto per tutto, riischiando un'eliminazione impossibile alla vigilia.


Fuochi d'artificio per le veline ceche di Tereza Kerndlová (clicca per ingrandire)

Fuochi d'artificio cechi

Welcome to Bollywood

Repubblica Ceca 8. Repubblica Ceca - Have Some Fun - Tereza Kerndlová

La piccola Tereza litiga con la telecamera. Non basteranno gli short di paillette e le ballerine più carine del 2008 a passare il turno. Solo un miracolo potrebbe riportare in corsa la squadra ceca.


Ruslan Akehno ha regalato a tutti scatole di cioccolatini fatti come le palle su cui si arrampica (clicca per ingrandire)

Le palle di Ruslan

Missione impossibile

Bielorussia 9. Bielorussia - Hasta La Vista - Ruslan Alehno

Si era presentato a Belgrado come la brutta copia di Dima Koldun, alfiere di Minsk nel 2007. Sotto traccia per tutt ele prove, sta finendo in bellezza. Se non stona rischia di farci la sorpresa.


I pirati di Lettonia intonano il loro Aió (clicca per ingrandire)

I pirati di Lettonia

Aió Lettonia!

Lettonia 10. Lettonia - Wolves of the Sea - Pirates of the Sea

La canzone aggancia, è divertente e fa ballare. Senza timori alla vigilia, soffrono il ritorno prepotente di alcune proposte e la crescita di altre. Se il pubblico più giovane vota, e se la linea vocale tiene, possono navigare verso la finale.


I re della strada, questa la traduzione del nome del complesso croato (clicca per ingrandire)

I re della strada

Folk’n’roll

Croazia 11. Croazia - Romanca - Kraljevi Ulice e 75 cents

Se il tenero nonnino che è 75 cents non tossisce la canzone inseguendo la base come hanno fatto alle prove, potrebbero rischiare di farcela con il voto determinante della ex-yu.


Joanna Dragneva, la cantante 21enne bulgara, è un personaggio della televisione di Sofia. (clicca per ingrandire)

La cantante Joanna Dragneva

i Prodigy di Sofia

Bulgaria 12. Bulgaria - DJ, Take Me Away - Deep Zone e Balthazar

Fuoco in consolle, un ballerino di breakdance, una cantante in lungo e un'introduzione di un minuto. La canzone bulgara ha il favore di tutti i pronostici. Quotazioni in discesa, ma finale quasi sicura grazie al voto geografico.


Simon Matheew regala al pubblico dell'Arena una prestazione da crooner navigato. Basterà? (clicca per ingrandire)

Simon Matheew

Non è mika detto

Danimarca 13. Danimarca - All Night Long - Simon Mathew

Di Simon Mathew finora non si è accorto quasi nessuno. Ma la gara è stasera e la sua prestazione dal secchione della canzone potrebbe riportarlo in gioco.


Al termine dell'esibizione della Georgia, cantanti e ballerini compongono un gruppo plastico mostrando i simboli delle principali religioni dell'area Europea. (clicca per ingrandire)

Diana Gurtskaya

Pace libera tutti

Georgia 14. Georgia - Peace Will Come - Diana Ghurtskaia

Non è la prima cantante non vedente che sbarca all'Eurofestival, anche se il pubblico eurovisivo pare meno sensibile degli spettatori di Raiuno e delle giurie di Sanremo. Chi le ha detto che con quella pettinatura da Milva e quegli occhiali sta bene non le ha fatto un regalo.


L'ungherese Czézy. Lei a Gigliola Cinquetti assomiglia davvero. (clicca per ingrandire)

L'ungherese Czézy<

Ostico magiaro

Ungheria 15. Ungheria - Candlelight - Csézy

Lei a Gigliola Cinquetti assomiglia davvero. Il motivo ricorda I Believe I can fly la sigla finale di Space Jam, ma dopo che sono passate Norvegia e Polonia sarà impossibile non vederla in finale. Peccato che si ostini a offrirci un paio di strofe nella sua incomprensibile lingua.


el nostro cartellino quella di Malta è la peggior proposta del cartellone di Belgrado. (clicca per ingrandire)

La maltese Morena

Per favore no

Malta 16. Malta - Vodka - Morena

Per fortuna i bookmakers mettono la proposta caotica di questa iperattiva ragazzina maltese tra le eliminate. La canzone vuole fare il pieno all'Est, ma il gridare Vodka! e Nazdarovhie! potrebbe non bastare. Buona per gli autoscontri.


A Belgrado Evdokia rinuncia a portare i ballerini al guinzaglio come nella finale nazionale. (clicca per ingrandire)

Dai, balla il Sirtaki

Cipro 17. Cipro - Femme Fatale - Evdokia Kadi

Fuori dai pronostici, senza lo zoccolo duro della Grecia non dovrebbe potercela fare. Lei non guarda quiello che dicono i bookmakers e si sente ancora in gioco.


Vrčak (o è Adrian?) sembra la versione Balcanica di Rupert Everett. Adrian (o è Vrčak ?) sembra Socio M, che cantava ‘Targato NA’ al Sanremo 2001 (clicca per ingrandire)

Socio M. di Macedonia

Incomprensibile

ERI Macedonia 18. ERI Macedonia - Let Me Love You - Tamara, Vrčak e Adrian

Per uno di quei cortocircuiti culturali che quando hai 43 paesi in gara possono sempre verificarsi, la canzone dei Macedoni, un bailamme che mischia folk, rap e teatralità da avanspettacolo, dovrebbe qualificarsi senza affanni.


la portoghese Vânia Fernandes è la vera rivelazione dell'Eurofestival 2008 (clicca per ingrandire)

La rivelazione

Vânia, facci sognare

Portogallo 19. Portogallo - Senhora do Mar (negras aguas) - Vânia Fernandes

Raramente ci è capitato di commuoverci sentendo una canzone. Quella del Portogallo mette i brividi a ogni ascolto. Non dovrebbe faticare a raggiungere la serata di sabato, e potrebbe fare meglio del previsto. Seguitela con attenzione.


Le 53 edizioni



I risultati

Voti e classifiche delle tre serate di Belgrado 2008

Prima Semifinale »
Seconda Semifinale »
Finale »

SAN MARINO: SPECIALE MIODIO

Debutto con stile

Una formazione di casa per la prima volta della Repubblica. Per convincere anche gli scettici.

Il concerto | L'intervista


SVIZZERA: SPECIALE PAOLO MENEGUZZI

L'eroe dei due mondi

Da Viña del Mar a Belgrado, passando per Sanremo.

l'intervista


LETTONIA: SPECIALE ROBERTO MELONI

Meloni come Modugno

Il primo italiano a tornare per due anni di seguito dal 1959.

l'intervista


Condividi questa pagina

Condividi questa pagina e il sito Eurofestival.com con la tua comunità di amici!

Tra i due litiganti...

28 maggio - Dima Bilan ha urlato «See you in Moscow» alla platea di Belgrado. Ma non è ancora detto, e le possibilità di San Pietroburgo non sono ancora azzerate.

La sede dell'Eurovision 2009 sarà resa nota entro due mesi »


Il circo bianco di Dima Bilan si impone nel 53° Concorso eurovisione della canzone

Eurofestival, vince la Russia

Il presidente russo Mevdevev telefona al vincitore. 2009: Mosca, San Pietroburgo o Soci?

Tutto come previsto, la Russia vince largamente. Ci prova solo la Grecia, ma si arrende nel finale e finisce al terzo posto. Seconda è l'Ucraina come nel 2007, quarta l'Armenia. Mai in gara il Portogallo, i Pirati sono undicesimi. Noti i risultati delle semifinali: Charlotte Perrelli salvata dalle giurie. I vincitori sono attesi a San Marino Martedì 3 giugno.

Il resoconto » | Il programma » | Le 25 canzoni »


Occhio al voto “amico”

di EMANUELE LOMBARDINI

I paesi nordici hanno cinque canzoni su cinque in finale, ma questo potrebbe nuocere alla scalata di Charlotte Perrelli. Dima Bilan e l'Ucraina gomito a gomito, ma i fratelli-coltelli del Baltico e del Caucaso potrebbero non fare il loro dovere. E occhio al Chiki chiki...

E se le giurie popolari ci regalassero una sorpresa? »

Si sgretola il blocco dell’est

di EMANUELE LOMBARDINI

Aria nuova a Belgrado: termina lo strapotere degli ex paesi di oltrecortina. Ma le canzoni più ricercate all'Eurofestival non pagano. Tra gli sconfitti, la musica italiana.

Comunque vada, in questo Eurofestival c'è aria nuova

Attenti a quei due

22 maggio - Seconda semifinale:Meneguzzi e Meloni tentano il tutto per tutto. Quella che sembrava una passeggiata per Svizzera e Lettonia si sta trasformando in una gara convulsa, combattuta e dall'esito ancora apertissimo. Gli scommettitori dicono che solo Cipro, Repubblica Ceca e Lituania sono fuori dai giochi.

Le 19 canzoni della II semifinale »

Presentato il nuovo trofeo dell'Eurofestival »


Piove sul bagnato: Dima Bilan canta per penultimo.

Il superfavorito estrae a sorte il miglior piazzamento possibile nella scaletta della finale. Neanche se Dima Bilan fosse stato d'accordo con l'organizzazione avrebbe potuto andargli meglio.

Ma il sorteggio non è trasparentissimo »


Miodio, grazie lo stesso!

20 maggio - Sorpresa Israele, fuori il tacchino Dustin. Ce la fanno Finlandia, Polonia e Norvegia .Passano tutti i favoriti tranne Irelande Douze Points. Vanno in finale come previsto Grecia, Romania, Bosnia e Erzegovina, Russia, Armenia. Dentro anche i milionari Azerbaggiani. Il Belgio fa ballare tutta la Beogradska Arena, ma non basta.

Finisce fra gli applausi l'avventura di San Marino »


Forza San Marino!

20 maggio - A dispetto delle gufate dei bookmakers, I Miodio si giocano il tutto per tutto, e a giudicare dalle prove non è detta affatto l'ultima parola. I rumeni Nico e Vlad favoriti per l'accesso in finale di una canzone in italiano. Bagarre tra ballate e ballerini orientaleggianti. Rischia l'Irlanda del pupazzo tacchino?

Prima semifinale: i Miodio ci credono e tutta l’Italia tifa per loro


«E’come alle Olimpiadi»

Paolo Meneguzzi, noto al pubblico italiano per le sue tante partecipazioni consecutive al festival di Sanremo, è all'Eurofestival di Belgrado in rappresentanza della Svizzera. L'abbiamo incontrato il giorno dopo la sua prima prova sul palcoscenico della Beogradska Arena.

«Sesto anche qui? A me piace sognare»


Diva Bilan

Sono passati solo due anni, ma il circasso Dima Bilan ritorna all'Eurofestival invecchiato di venti. A Belgrado, l'ex ragazzino di Atene 2006 è l'unico concorrente a comportarsi da vera e propria primadonna.

Sempre sopra le righe il favorito russo »


Il calendario delle prove

Domenica 11 | Lunedì 12 | Martedì 13 | Mercoledì 14 | Giovedì 15 | Venerdì 16 | Sabato 17 | Domenica 18


Alla festa, tutti nudi!

Incontriamo i cinque portabandiera di San Marino sui puff del Sava Center: hanno in concorso una canzone sofisticata, ma non rinunciano alla simpatia. E ci raccontano della loro evoluzione musicale e del loro amore per le concorrenti straniere.

«Charlotte, sposaci!»


Philip Kirkorov: il mio paese è l'URSS

Teatrale, spettacolare, innaturale, odiato, amato, potente e vendicativo. Cantante e produttore, dopo il sesto posto del bielorusso Koldun quest'anno è ancora in gara con la bella ucraina Ani Lorak.

Philip Kirkorov, lo zar della canzonetta »


Terry Wogan, la rivincita della radio

La stella eurovisiva della BBC non è il cantante che rappresenta il Regno Unito, ma il presentatore, anzi il radiocronista. Dicono che i suoi commenti siano l'unico motivo per cui una persona sana di mente può seguire l'Eurofestival.

Un baronetto all'Eurofestival »


Intervista col pirata

Sardo di Ardara, 30 anni, già sul palco di Helsinki 2007, Roberto Meloni torna in concorso per la repubblica baltica nell'inedita formazione dei Pirates of the Sea. E ci racconta le sue aspettative, i suoi pronostici e le strategie del team lettone.

Roberto Meloni si racconta a Eurofestival.com


Buon lavoro da OGAE Italy

Ci scrive Matteo Aldrovandi, presidente italiano di OGAE, presentando le iniziative dell'associazione dei fan Eurovisivi.

leggi...  leggi...


La squadra da battere

2 maggio 2008 - La Russia arruola la medaglia d'oro olimpica Evgeni Plushenko e lo Stradivari del violinista ungherese Edvin Marton. Ma una pista da pattinaggio sul ghiaccio può esser montata e smontata tra una canzone e l'altra?

leggi...  Ma la pista da pattinaggio è ancora in forse

Le Pagelle

di EMANUELE LOMBARDINI

Bocciata l'Estonia, promossa l'Albania. Lombardini pronostica sorprese e si sbilancia sulla Bulgaria

leggi...  L’ora degli Outsider


Miodio, che bella sorpresa

Siamo stati a Rimini, al Rock Island, per sbirciare il primo evento promozionale dei Miodio successivo alla loro convocazione a Belgrado.

leggi... Abbiamo visto dal vivo il gruppo con cui San Marino debutta in Europa


Stanchi di essere ultimi

di EMANUELE LOMBARDINI

Per Francia, Gran Bretagna, Germania e Spagna è cominciato il declino, culminato con una lunga serie di piazzamenti in fondo al gruppo e canzoni spesso imbarazzanti. Quest'anno tira aria nuova. Ma basterà?

leggi... La controffensiva dell'Ovest


Volata a due per l'Eurofestival 2008

Scommesse: Russia o Ucraina

24 maggio - A poche ore dalla finale, si accorciano le distanze tra la Russia di Dima Bilan e l'Ucraina di Ani Lorak. Secondo i bookmakers l'uinica concorrente in grado di infastidire la coppia di testa è la graca Kalomira. Dimezzate le chances di un bis serbo, perde ancora terreno Sirusho.

 Finlandia, sempre più su

Finale, è derby Kiev-Mosca

23 maggio - Solo l'Ucraina di Ani Lorak e Philip Kirkorov può contendere il titolo alla Russia di Dima Bilan, Evgeny Plushenko e Edvin Marton. I bookmakers ignorano le chances dellle portoghese Vânia, menre guadagna dieci posizioni il rock dei Teräsbetoni.

 Crolla l'Armenia, sale la Grecia, attenti alla Finlandia »


Svizzera e Lettonia, finale a rischio

22 maggio - L'ultimo bollettino degli scommettitori non regala niente di buono ai tifosi di Svizzera e Lituania. Paolo e i pirati di Roberto sono dati tra gli esclusi della finale, superati nelle previsioni da Ruslan Alehno, che rientra prepotentemente in gioco. La volata a otto per gli ultimi tre posti disponibili premierebbe Albania, Georgia e una tra Croazia e Islanda. Meno sicuri di ieri i Bulgari.

 si fa sotto la Bielorussia »


Sei canzoni per tre posti

21 maggio - La seconda semifinale vedrà un arrivo in volata per sei canzoni, secondo le previsioni dei bookmakers. Tre posti a disposizione, partendo praticamente alla pari con una lieve incollatura di vantaggio per l'Islanda. Tornano in gioco i pirati

 Rischio pubblicità per Croazia e Svizzera. »


Una formalità per tre?

20 maggio - Alla vigilia della prima semifinale il passaggio del turno sembra cosa fatta per Russia, Armenia e Grecia. Niente è scontato per gli ultimi posti disponibili, mantre perde quota il pennuto irlandese.

 Finisce l'effetto sorpresa di Dustin? »


Sempre più Russia

15 maggio - II bookmakers aggiustano le loro previsioni dopo la prima prova aperta al pubblico. Si consolidano le chances di Dima Bilan.

leggi... leggi... »


Attenti a quei quattro

7 maggio - I bookmakers dicono Russia, Serbia, Armenia e Ucraina. Perde terreno Charlotte Perrelli.

leggi... leggi...


Dima contro tutti

29 aprile - Le quote degli scommettitori e i pronostici di Eurofestival.com: aspettate il 25 maggio per comprare il biglietto per Mosca 2009.

leggi... leggi...


Ha vinto Belgrado

Sono state Belgrado e la Serbia le vere vincitrici dell'Eurofestival del 2008, non solo in termini economici. Lo scopo finale delle autorità e della popolazione serbe è stato quello di mostrare all'Europa il nuovo volto della nazione. Gli organizzatori pensano, con ragione, di averlo raggiunto.

La nuova immagine della Serbia »


Appuntamenti a Belgrado

Le prove, gli spettacoli, le promozioni, tutto quello che dovete sapere per seguire il Concorso Eurovisione della Canzone

leggi... L'agenda dell'Eurofestival 2008


I luoghi dell’Eurofestival »

Centro Stampa, EuroClub e Eurocafé, tutto quello che dovete sapere per Lavorare e rilassarsi a Belgrado durante la settimana dell'Eurovisione.

leggi... leggi... »


Alla scoperta di Belgrado

La settimana Eurovisiva rappresenta l'occasione per scoprire una città e un territorio rimaste lontane dalle principali direttici turistiche, ma non per questo meno ricche di interesse.

leggi... Fuori dalle rotte turistiche, la capitale Serba merita il viaggio.


Nikola Tesla, il mago dimenticato

Gli italiani quasi non lo sanno, ma senza il lavoro dell'ingegnere serbo Nikola Tesla, il nostro Guglielmo Marconi forse non avrebbe inventato la radio. Lampadine, radio, sistemi senza fili, tecnologia radar e guerre stellari nascono tutte da sue intuizioni

leggi... L'uomo che inventò il XX secolo


La Beogradska Arena

Uno degli impianti polivalenti più grandi e più moderni d'Europa, costruito sul modello dei palasport americani e capace di ospitare eventi sportivi, musicali, politici.

leggi... L'Eurofestival 2008 va in onda dal quinto palasport più grande d'Europa


La notte bianca dei Musei di Belgrado

Per la sesta volta, Sabato 17 maggio a Belgrado va in scena la Notte dei Musei, che quast'anno si snoda attraverso tutta la capitale serba attraverso diversi temi e percorsi raccomandati dagli organizzatori.

leggi... C'è tempo di visitare musei e gallerie


L'Eurofestival? Un affare!

2 maggio 2008 - Chi ha detto che organizzare l'Eurofestival non conviene? Una ricerca accademica commissionata dal Comune di Helsinki pare dimostrare il contrario.

leggi... Ospitare l'Eurofestival è una manna per l'economia e il turismo


Dove si vede l'Eurofestival?

leggi... Etere, Digitale, Internet, Satellite e Locali pubblici


F.A.Q. Domande più frequenti

L'Eurofestival è una manifestazione pressochè sconosciuta. Qui trovate le risposte alle vostre domande sull'evento e sui partecipanti

leggi... leggi...


Twelve points to...

Il regolamento dell'Eurofestival è semplice. Al termine dell'esecuzione dell'ultima canzone, è aperto il televoto in ognuno dei paesi partecipanti. Al termine, i punti sono annunciati in 43 rapidi collegamenti.

leggi... Lo stesso sistema elettorale dal 1975


Le canzoni in concorso

Le caratteristiche dei concorrenti: durata e lingua delle canzoni, nazionalità degli interpreti e altre regole eurofestivaliere.

leggi... Chi gareggia all'Eurofestival


Euro Vintage

Svizzera 1968: Gianni Mascolo

Meneguzzi non è il primo italiano in gara per la Confederazione

Irlanda 1975: The Swarbriggs

Non siamo a Nashville, siamo a Stoccolma

Russia 2003: t.A.T.u.

Si baciano? Si baciano? No, non si baciano. Ma le fischiano lo stesso.

Finlandia 2006: Lordi

Rock'n'roll! Dopo la vittoria dei Lordi, la piazza centrale di Rovaniemi è dedicata a loro.

Regno Unito 1981: Bucks Fizz

Complesso vocale creato a tavolino con meravigliose felpette di ciniglia colorata.

Creative Commons License Questo sito è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. Tutto il materiale presente questo sito è di proprietà dei rispettivi autori. Il materiale iconografico è presente al solo scopo documentale previa citazione della fonte. Eurofestival.com è un sito indipendente, non ufficiale, a carattere non periodico, non associato a EBU-UER e a nessuna delle reti televisive europee che organizzano o partecipano all' Eurovision Song Contest. Eurovision Song Contest è un marchio registrato di EBU-UER. [cc] 2007-2008 Eddy Anselmi Eurofestival.com WondersNeverCease. In collaborazione con Radio Città Fujiko.